Blog Finds – Food Rings & Illustrazioni per Bambini - Viva la Pasta di Mais!


Oggi voglio presentarvi un paio di vetrine online che ho scoperto di recente. Spero vi piacciano.


La parenthèse enchantée, bijoux illustrés & petits papiers

 

Nel negozietto DaWanda dell’illustratore di libri per bambini Nicolas Gouny si trovano tantissimi gioielli, quadretti, scatoline porta pillole e molto altro!

Tra i suoi libri tradotti in italiano c’è Bambini Bambine e sapori / Famiglie a colori. Lo conoscete?


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini



E a voi piace disegnare? A me si, soprattutto fiori, farfalle, libellule... forse sono un pò infantile a riguardo ma quando penso ad un soggetto, queste sono le prime cose che mi vengono in mente....




SouZou Creations  

 

Online shop di Etzy specializzato in food rings. E cioè anelli {ma anche portachiavi, collanine etc.} che rappresentano cibarie varie. 

Da SouZou si puo' ordinare sushi, la prima colazione e addirittura un pranzo completo serviti su un anello!


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini


I suoi gioielli sono miniaturizzati al massimo e la quantità di dettagli è impressionante. Peccato solo utilizzi un materiale non riciclabile come il fimo...



La Pasta di Mais è Eco-friendly!



Non per fare la guastafeste ecologista, ma siamo proprio sicuri che fimo, cernit e altri materiali cosiddetti polymer clay non siano tossici?

Ho effettuato una ricerca sul web per conoscere la composizione chimica di questo materiale e sembra che la  ricetta sia custodita dalla CIA tanto è segreta.  Ceeeeeeerto,  si tratta di prodotti certificati ma agli interessi economici dei produttori non si comanda.


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini


Allora perchè non andare sul sicuro {con la salute NON si scherza!!} e utilizzare un prodotto che non danneggia l’ambiente, è eco-friendly, è biodegradabile e respirarne i fumi non ci  fa girare la testa?

Un’ ottima alternativa ecologica al PVC è la pasta di mais. Sia Blu di Un Sorriso Senza Gatto che Sonia de La Bottega delle Fate la usano con risultati sorprendenti.


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini



Le loro ricette differisco un pelino visto che Sonia ci aggiunge anche succo di limone.  La sua ricetta di pasta di mais si trova sulla side-bar di sinistra della home page mentre Blu ci offre anche dei suggerimenti per colorarla e conservarla.


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini



A proposito, siete ancora in tempo per partecipare al Blog Swap di Blu e anche per votare Sonia alla decima edizione del Best Creative Blog of the Week.


Vorrei sentire i vostri pensieri a riguardo....
Bon dimance a tout le monde!


 Blog finds by Topogina, c’è crisi c’è crisi, cecrisicecrisi.blogspot.com, lavorare il cernit, fimo, pasta di mais, colora pasta di mais, ricetta, topino, fatina, fatto a mano, fai da te, anello fatto a mano, illustrazioni per bambini




Della serie Blog Finds:

15 commenti :

  1. Hai ragione Topogina, la pasta di mais dà ottimi risultati e non sviluppa fumi tossici..è da parecchio che non la utilizzo, ma un tempo avevo fatto tante cosette..peccato che allora non fotografavo i miei "pastrocchi"!
    Ciao!!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Quante belle immagini! Mi trovi assolutamende d'accordo, io sono assolutamente a favore di tutto ciò che è naturale e atossico. Purtroppo nel nostro paese non c'è ancora abbastanza sensibilità in questo senso.
    Mariagrazia

    RispondiElimina
  3. Sono andata a curiosare il blog Nicolas Gouny...che disegni meravigliosi...ne ho messo uno su pinterest.
    Io adoro chiaramente i libretti per bambini...ancora di più se le illustrazioni sono belle come le sue.
    Grazie
    Maestra Valentina

    RispondiElimina
  4. il tuo scovare nel web ha risultati sorprendenti sempre...che arricchimento per la mia conoscenza!
    Mariana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono troppo curiosona, non posso farci niente!

      Elimina
  5. Ciao Alex, anche io rimango sempre affascinata e sorpresa davanti alle creazioni in fimo, non ho ancora provato ad usarlo, ma la tentazione è stata forte, spesso ci si avvicina a questo materiale, reperibile ovunque , con una certa leggerezza, in realtà viene calorosamente SCONSIGLIATO cuocere il fimo nel forno di casa, dove il giorno dopo ci fate la torta per i vostri figli.
    Graziosi e semplisi invece gli oggettini con i disegni , mi piaciono molto.
    Come sempre grazie per le info.
    Maddalena

    RispondiElimina
  6. Sono davvero ottimi consigli, un giorno proverò anch'io questa pasta di mais!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Alex :) Non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di farti togliere il link, anzi! Grazie infinite per avermi citata! ^_^
    Oltretutto delle altre persone conoscevo solo Blu (e sempre grazie al tuo BCB).
    Io sono pasta di mais dipendente ormai, ma le polimeriche sono comunque molto belle e versatili, purchè si usino con un pochino di buonsenso... a cominciare dal cuocerle in un fornetto apposito, fare una torta al sapore di fimo non è proprio salutare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho fatto anch'io quest'errore una quindicina di anni fa.... avevo provato ad indurire le mie perle di cernit facendole bollire nell'acqua ma il risultato era migliore quando venivano cotte in forno... ed io di forno ne avevo uno solo!!!

      Elimina
  8. quegli anelli sono incredibili. avevo sentito che il fimo emettesse del fumo tossico, ma poi ho sentito da altri che non era così. comunque, anch'io preferirei di usare qualcosa di più sicura. vado a vedere la ricetta per la pasta di mais, grazie!! :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. managgia, ora ho visto che si mette l'olio di vaselina. e io avevo deciso di non usare più questi derivati del petrolio... ho visto anche questa ricetta: http://thejunkwave.com/2011/07/18/how-to-make-your-own-air-dried-porcelain-with-common-household-ingredients/ non l'ho ancora provata, ma si può usare la glicerina vegetale (sembra che quella non-vegetale è sempre un derivato del petrolio) quindi forse proverei quella.

      Elimina
  9. So che è preferibile cuocere il fimo in un forno apposito, perchè se viene bruciato rilasciano sostanze tossiche che restano lì... Altro non so...

    RispondiElimina